Lavatrici spaziali

Venerdì mattina mamma Ova parte presto al mattino.
Papà Ovo e i tre cuccioli si ritrovano quindi in cucina a chiaccherare facendo colazione…

“Sapete bimbi, ieri è successa una cosa incredibile”
Ovetta: “Che cosa papà?”
“Pensate che dieci anni fa, tu non eri neanche nata Ovetta, alcuni signori hanno sparato un razzo nello spazio.”
Pica: “mmmm…mmmm…. Chetto chetto.”
“Sì, eccoti un pezzo di biscotto Pica.”
O.: “Un razzo? Ma un razzo grandissimo?”
P.:“Grazze.”
“Prego Pica; no, non tanto grande, diciamo come un’automobile.”
O.: “Ah! Ma come la tua o come quella della mamma?”
P.: “Atto biccotto.”
“Eccoti un altro biscotto Pica; diciamo grande come quella della mamma, ma non è questo il punto. Comunque sì, come una Panda… più o meno”
O.: “E hanno mandato la panda nello spazio dieci anni fa??? Ma è tantissimo tempo papà! Tu eri già nato?”
“Sì, da un pezzo; comunque dicevo: questa panda aveva un po’ di benzina ma poca e doveva fare un lunghissimo viaggio allora questi signori hanno usato un trucco.”
P.: “cocco cocco… COCCCO !!!”
“Sì, adesso ti do un altro pezzo di biscotto al cioccolato.”
O.: “Che trucco papà?”
“Hanno mandato la panda verso un pianeta e poi verso un altro ancora e poi verso un altro ancora e ogni volta che si avvicinava a uno di loro il pianeta gli dava una spintarella così la panda non aveva bisogno di tanta benzina: capito?”
P.: “Atto biccotto cocco”
“Ancora Pica? Ma non erano abbastanza?”
P.: “No.”
O.: “E ieri cosa è successo, papà?”
“Ieri la panda è arrivata vicino a una cometa e si è fermata li vicino; voi sapete cos’è una cometa?”
O.: “Io si! E’ come una stella ma con la coda e quando arriva è Natale”
P.: “Quetto? Cocco?”
“No, questo non ha il cioccolato Pica. Sì, più o meno è giusto Ovetta, ma le comete ci sono sempre in giro nello spazio, non solo a Natale.”
P.: “Quetto no. Atto biccotto cocco!”
“Dicevo: ieri dalla Panda hanno fatto uscire un pezzo un po’ più piccolo che è atterrato sulla cometa!”
O.: “Grande come cosa?”
“Scusa?”
P.:“Biccotto cocco!”
O.: “Il pezzo che hanno fatto uscire dalla Panda com’era grande?”
”Toh! Strafogati, ah, beh, diciamo grande come una lavatrice.”
O.: “E cosa deve fare lassù?”
“Deve fare un sacco di foto, poi deve scavare, insomma ha un sacco di lavoretti da fare.”
O.: “Dieci anni! Ma è tantissimo tempo. Noi faremo viaggi così lunghi?”
P.: “Cooooooccccoooo.”
“Basta Pica! Non puoi trangugiare solo biscotti al cioccolato; beh Ovetta, il nostro viaggio più lungo l’abbiamo fatto per andare a Martinsicuro e dura cinque ore… e ci fermiamo pure a far benzina e a mangiare.”
O.: “Caspita papà! Che storia!”
“Monno? Tutto bene? Non hai detto una parola.”



M.: “Penzavo…”
“Sì?”
M.: “Mentre la panda con la lavatrice andavano verso la stella…”
“Sì?””
M.: “si sono fermati all’autogrill?”


P.: “Atto biccotto cocco !!!”

Posted in Uncategorized Tagged , |