Buon compleanno Monno #5

A te, che hai voluto il tuo quaderno personale per fare i compiti anche se sei solo all’asilo perché “sai, non riesco a scrivere tanto bene,… devo esercitarmi per quando andrò a scuola!”

A te, unanimamente riconosciuto come il metereologo della scuola, colui al quale si chiedono le previsioni settimanale … e le sai sempre.

A te, che tifi Juve (“perché vince ma si può cambiare fino a 12 anni”) e che quest’anno sei andato allo Juvestadium, allo Juvemuseum, allo Juvestore, a vedere una Juvepartita in uno Juveday tutto per te… e ne sei uscito con uno juvesorriso da orecchia a orecchia; se avesse vinto la Champions, papà ti avrebbe eletto “Juvesupporter del secolo con immenso Juvefondoschiena”…. Peccato.

A te, che inventi delle strampalate classifiche, ed onestamente è difficile starti dietro perché classifichi il cibo, i colori, i giorni della settimana, gli amici, i vestiti, ecc…ecc…

A te, dalle altrettanto improbabili partite: “Mamma! Fragole contro verde acqua stanno tre a due ma è la partita di andata; quella di ritorno la fanno domani mattina!”

A te, che quest’anno hai imparato a nuotare nella vasca grande “dove non tocco”, a stare sugli sci “ma vanno dove vogliono loro” e sulla bicicletta senza rotelle “ma con il casco e con il clacson però”: grandissimo sportivo!

A te, che ogni lunedì mattina vuoi il calendario della settimana appeso al frigorifero “perché se no, non so le attività della famiglia e quando va via papà” e rimproveri i genitori se se lo scordano.

A te, che hai voluto un orologio da polso di quelli con le lancette e se si deve uscire alle 15,30, vuol dire proprio le 15,30… non le 15,28 o le 15,33…. Nossignore!

A te, che non ti hanno preso ad atletica perché troppo piccolo e allora sei andato a far ginnastica e, nel saggio finale, ti sei trasformato in uno spassosissimo Danny Zucco di Grease.

A te, che a settembre a scuola non troverai il tuo amico del cuore (il mitico D.U.) causa passaggio alla scuola elementare e l’amatissima maestra L. (causa pensione) e tu fingi che non sia importante, ma sei un po’ preoccupato; e anche mamma e papà lo sono.

A te, che ogni tanto soffri di mal di pancia, allora ti butti sul divano e tieni informato il mondo sul progresso tramite Pain-Scale manco fossimo in Pronto Soccorso: “adesso mi fa male 5 su 10, papà!… mamma, sta migliorando… mi fa male 4 su 10 adesso!”

A te, che dormi sottosopra ingaggiando terribili lotte con il lenzuolo e ogni tanto finisci per terra senza nemmeno accorgerti, o a testa in giù, oppure senza mutande: ma che diavolo combini quando dormi?

A te, che sei competitivo e vorresti vincere sempre, e qualche volta rinunci anche a giocare pur di non perdere. A te che rispondi sempre alla domanda più difficile, in modo creativo e brillante.

A te, che vai in avanscoperta, chiedi, domandi, interroghi, con gli occhi grandi e lo sguardo attento. E laddove l’Ovetta si vergogna, benchè sorella maggiore, ci pensi tu a scoprire le cose.

A te, che se Pica si mette a vomitare in macchina ti metti a piangere perché “Pica ha perso tutte le forze! Come facciamo adesso? UEEEEEE !!!!!”

A te, che se c’è un compleanno di qualche amica delle tue sorelle, ti butti a capofitto, senza problemi e senza indugio; e sei tanto tenero solo, unico maschietto in mezzo ad un nugolo di femminucce.

A te, che quest’anno hai festeggiato il compleanno con tutti i tuoi amici, hai giocato a pallone insieme con papà e alla fine hai sentenziato che “sai papà, è stata una giornata eccezionale!”

A te, che torni a casa d’estate tutto sudato, sporco da non dire… perché se c’è da giocare, correre, buttarsi a terra, scavare, impastare non è che tu possa risparmiarti tanto, vero?

A te, che non sei nulla senza la tua sorella maggiore e sei un mito per la tua sorella minore, a te che vuoi “spiaggiarti” sopra mamma e papà anche con quaranta gradi perché ti serve “il contatto”, a te soprannominato per questo “koala”, a te che fai ridere con le facce buffe e le battute argute, a te che la vita è sempre bella, come giusto che sia alla tua età ma è ancora più bella se si può correre, correre, correre…. correre…correre…

Sì, proprio a te,…
buon quinto compleanno Monno!

15F_0343

This entry was posted in Uncategorized and tagged , .

2 Comments

  1. mapa 13/07/2015 at 08:23 #

    Buon quinto compleanno e un abbraccio forte forte anche dai nonni MaPa. Sei il nostro mito

  2. Impe 13/07/2015 at 11:38 #

    Augurissimi Monno!!!!
    5 anni: un ometto!!!!

Post a Reply to mapa

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*
*