Tampone per Babbo

“Mamma, ma quest’anno arriverà Babbo Natale?”
“Tu cosa dici Pica?”
“Io sono stata buonissima, quindi per me arriva. Sono solo preoccupata del Covid. Babbo Natale è un po’ vecchiotto e non so come può fare a viaggiare.”
“Già, questo potrebbe essere un problema.”
“Ho pensato che sicuramente si deve mettere la mascherina, forse anche le renne se la devono mettere. Poi bisogna che abbia un permesso speciale perché noi siamo in zona rossa, un po’ arancione, forse fra poco gialla, ma comunque non è facile arrivare nelle case delle persone in questo periodo.”
“Credo che forse proprio perché è Babbo, gli daranno un lasciapassare fra tutte le zone, cosa dici?”
“Ma sì, Gesù Bambino glielo darà di sicuro. Mamma, ma non è che Babbo Natale rischia di prendersi il Covid? E poi gli fanno il tampone?”
“Speriamo di no, Pica. Per il distanziamento non ci sono problemi, lui arriva di notte quando tutti sono a letto, quindi non dovrebbe incontrare nessuno.”
“Ho pensato che vicino alle carote per le renne, gli lasciamo anche il gel igienizzante, così può lavarsi le mani. E gli puliamo bene bene la sala dove deve lasciare i regali. ”
“Giusto.”
“Senti, nella letterina io gli chiedo anche se mi manda una o due sue foto, così vediamo se è malato o meno e che faccia ha davvero. Però una foto senza mascherina, se no mica lo riconosco, eh.” 

Domani, come da tradizione, casa Ovetti si abbellirà per Natale e sarà una festa tra palle, alberi, lucine, presepe e stelle di Natale. Sarà il Natale – ahinoi –  di un anno sciagurato, che ha messo a dura prova tutti e continua a farlo, in cui tante persone si ammalano e tante soffrono, in cui mascherine, igienizzanti e distanziamento sono ormai patrimonio dell’umanità, in cui si discute del colore della propria regione per capire se la scuola riapre o si può fare una passeggiata. 

Sarà, più banalmente e marginalmente, anche il Natale in cui una bimbetta che ancora crede – un po’- a Babbo Natale è preoccupata per la salute del vecchio ciccione di rosso vestito e gli si raccomanda perché rispetti le regole anti Covid.

Ma sarà comunque Natale e, sebbene sarà diverso, malgrado non si vedranno molti amici, anche se molte feste non si terranno, sarà Natale, con quel pizzico di magia che sempre porta con se. E in casa Ovetti sembra che Babbo Natale possa venire senza correre alcun rischio. Capito …Babbo?

This Post Has One Comment

Leave a Reply to L'angolo di me stessCancel reply

Close Menu