Buon compleanno Pica #3

A te,

a te che ci hai stupiti perché ti sei ambientata alla scuola materna in modo meraviglioso, e quando entri saluti tutti con ampi sorrisi e manine alzate, gettandoti al collo delle maestre baciandole e abbracciandole (ma sei proprio tu?).

A te che hai dormito in improbabili posizioni camaleontiche nella culla ma ora che hai il lettino “da grandi” senza sbarre ti fa rimboccare le coperte e dormi come una signorina per bene.

A te che farti una fotografia è un’impresa, perché scappi o ti nascondi con le manine.

A te che “dar confidenza” è una cosa importante, non è che si possa dare così, in automatico, ci vuole un certo rodaggio, bisogna conoscere bene la persona, ecco… Diciamo che, dopo tre anni, adesso cominci ad essere “quasi” simpatica e offrire “qualche” sorriso anche agli amici che frequentano casa nostra abitualmente! (certo, non tutte le volte però,… non esageriamo).

A te che vedi tua sorella come il mito irraggiungibile di una donna “arrivata”, lei con i suoi sette anni compiuti; e vedi tuo fratello invece come il compagno ideale di giochi… che poi adesso frequentate la stessa scuola e giocare con lui è proprio proprio bello.

A te che dormire non è mai abbastanza e quando ti si svegli nel weekend verso le 10 è come se ti avessero buttato giù all’alba; figuriamoci in settimana quando ti obblighiamo ad alzarti quasi tre ore prima…

A te che quando papà o mamma rincasano gli corri incontro braccia aperte con un sorriso stampato sulla faccia… davvero lavi via le fatiche di una giornata.

A te che canti e balli felice e serena indifferente a dove siamo: in mezzo ad una festa, in cucina con il maccherone in bocca, andando all’asilo o tornando dal nuoto, prima di andare a nanna, o in macchina.

A te che una notte hai sognato “il gattaccio che mi morde il culetto” e da allora appena vedi un gatto scappi via piangendo e tenendoti le mani sul sedere e onestamente… fai proprio ridere.

A te che le bottiglie devono sempre avere il tappo, che le scarpe devono stare sempre nella scarpiera, e nell’ordine giusto, le calze sempre al loro posto, che se ti bagni una maglietta va subito cambiata con una nuova e pulita e che la tua sedia la puoi usare solo tu…. Abbiamo già tuo fratello che ci mette in riga, temiamo molto questa deriva del tuo carattere.

A te che da quando sei andata al “Focco Aranzo” tutto il mondo è diventato Aranzone, che è indubbiamente il colore più bello del mondo, ma in fondo tolleri anche il rosso, perché quello del fiocco di tuo fratello.

A te che fai un sacco di disegni e ce li spieghi con dovizie di particolari… davvero non si capisce nulla nè della spiegazione e neppure di quello che disegni, ma l’arancione nei tuoi disegni non può mancare.

A te che non sopporti le feste ma – ahitè- non te ne perdi una. E così mentre la festa impazza, con nanetti che girano urlanti in ogni dove, tu finisci accoccolata sopra mamma o sopra papà ma sempre e comunque con un’abbondante dose di patatine in bocca ed una cospicua scorta di “pipcorn” nelle mani.

A te che quando si spengono le luci ed è ora di andare a nanna, appena mamma o papà sono usciti dalla stanza, ti alzi carponi sul lettino e chiedi ai tuoi fratelli : “adesso chiaccccheramo un po’? Eh? Dai!”

A te che comunque nel momento del bisogno… quello vero… i tuoi fratelli rimangono pur sempre “LolloeIaia” (tuttoattaccato) come quando eri piccina piccina.

A te che per pranzo mangi qualsiasi cosa, per cena mangi qualsiasi cosa ma a colazione rigorosamente Yomino e Biscotti al cioccolato… che tutto il resto davvero non ti va.

A te che dormi con una calza sì e una calza no perché hai freddo ma solo ad un piedino. Ora, sei piccola e ci sta anche bene, ma il problema è che a casa Ovetti sei un Trend-Maker e così adesso anche l’Ovetta e Monno vanno a letto monocalzati.

Ma soprattutto a te, che devi sempre tenere i ritmi di questi fratelloni più grandi ma ieri era la tua festa, solo tua e per te c’erano mamma, papà, l’Ovetta, il Monno e tutti gli Ucas; a te contenta perché avevi i tuoi regali, solo tuoi, a te felice come non mai con il tuo palloncino e la tua torta al cioccolato,…
…sì, proprio a te,

buon terzo compleanno Pica!

1510Picatreanni

This entry was posted in Uncategorized.

4 Comments

  1. Impe 26/10/2015 at 11:24 #

    Auguri bionda Pica!!!

  2. mapa 26/10/2015 at 14:08 #

    Auguri Pica. La tua solarità commuove

  3. Angolo di me stessa 27/10/2015 at 09:27 #

    Auguri!!!!!!!

  4. Fortunata 28/10/2015 at 17:43 #

    Quanto è adorabile!!! Auguri piccina!

Post a Reply to Fortunata

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*
*